2017 | Di chi sono gli occhi che guardano?

Foglie, fiori, bigiotteria, curcuma, curry, idropittura e colla vinilica
Leaves, flowers, bijouterie, turmeric, curry, water-based paint and vinyl glue
Double face | Cm 118,1 x 300 x74,8
Fondamenta Gallery | Rome

La scena  è nettamente dominata dall’ultima creazione di RE che pende dai soffitti chiari della sala centrale: ispirandosi all’antica tradizione degli arazzi, l’artista ne ha realizzato una sua originale versione. Un tappeto floreale nascosto in un mare di colla vinilica che cade dal cielo e silenziosamente catalizza l’attenzione di tutti. Tra gli infiniti petali e pezzi di bijoux nascosti nella trama l’occhio si perde fino a sbucare nei pochi punti lasciati volutamente aperti per riflettersi nello specchio sulla parete opposta: di chi sono ora gli occhi che guardano?

(dalla recensione di Chiara Pace per la rivista Inside Art)